Immagini Storiche
 

 

4 Novembre 1980 ore 22 (Località S. Angelo in Vado)

La piena aveva superato le arcate del ponte (foto ripresa il mattino del giorno seguente ore 10). Verso le 21 della sera precedente, dopo le piogge, il fiume comincia a gonfiare; verso le 22 il fiume raggiunge la portata massima con danni gravi ed impensabili. Dalla riproduzione è facile notare il livello raggiunto dalla piena; sulla destra ancora muri bagnati, l'acqua entrava dalle porte delle cantine. Le fogne rigurgitavano le acque del fiume e sono stati presi pesci vivi passati attraverso "i cisternini" sulla via che fiancheggia questo lato del fiume.

 
   
11 Gennaio 1981 (Località S. Angelo in Vado)

Gelata del fiume Metauro. Foto 1 (ore 11), dopo il gelo prima giornata di sole ma temperatura di circa -7 °C. Foto 2, vista integrale della "Balza", cascata di circa 11 metri, una gelata simile si ricorda nel 1929. Foto 3, particolare della cascata, solo in questo punto l'acqua riesce a scorrere. Nel maggio dello stesso anno la cascata è stata livellata ed ora l'acua può scorrere su quasi tutta la larghezza del fiume; ottima soluzione per riportare il fiume nel suo alveo naturale.

 
   

1 Ottobre 1941 ore 14,30 (Urbino)

Immagine spettacolare della violenta grandinata durante il temporale del 1 Ottobre 1941 ad Urbino. Immagine della porta principale della città Ducale (Porta Valbona); si scava nella grandine per cercare un uomo che si presumeva fosse stato trascinato dalla corrente di acqua e ghiaccio, fortunatamente l'uomo si era già messo in salvo.

 
   
Capodanno 1932 (Urbino)

Foto scattata durante l'eccezionale nevicata del capodanno 1932 nel centro storico di Urbino a pochi passi dal palazzo comunale. L'effetto di questa immagine è notevole ma bisogna considerare che l'altezza del manto nevoso è tale a causa del forte vento che ha accumulato la neve lungo le mura dell'edificio.

 

Ultima modifica effettuata il 6 settembre 2005 da Piero Paolucci

 ossmeteo@uniurb.it